Pd: linea dura contro chi dice cose false e diffamatorie contro il partito

Condividi

 

ROMA, 22 DIC – All’esito di “una valutazione complessiva” e dopo un dialogo con la persona coinvolta, il Pd ritirerà la querela presentata contro la donna che il 2 settembre contestò il segretario Matteo Renzi alla Festa dell’Unità di Bologna, sul tema delle banche. Lo conferma l’avvocato Lorenzo Pellegrini, che segue la vicenda per conto di Francesco Bonifazi, tesoriere e legale rappresentante del Pd. La decisione è stata presa da parte dei dirigenti del partito pur rimanendo nella convinzione che ci fossero gli estremi di una responsabilità penale e assicurando che si continuerà nella ‘linea dura’ contro chi “dice cose false e diffamatorie” contro il partito stesso.

La anziana era una risparmiatrice danneggiata dal crac Carife. “Voi avete rubato lo dice a sua sorella”, rispose dal palco il segretario, quando la contestatrice lo interruppe alzandosi, urlando e sventolando una bandiera con scritto ‘No Salva Banche’. “Avete rubato, rivogliamo i nostri soldi”, gridò. (ANSA)

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -