Made in Italy, anche il marchio ‘La Perla’ passa ai cinesi

Condividi

 

Hanno chiesto e ottenuto trenta giorni per la due diligence che potrebbe portare all’acquisto della maggioranza di La Perla. E mentre la presumibilmente nutrita squadra di avvocati e analisti del colosso cinese Fosun International esaminerà l’azienda, nessun altro potrà trattarne l’acquisto con Pacific Global Management (Pgm), società controllata da Silvio Scaglia.

Come scrive ilsole24ore.com, il sogno del manager-imprenditore di costruire un mini polo del fashion (possiede anche l’agenzia di modelle Elite) sembra infranto: La Perla, acquisito nel 2013, è un marchio di lingerie dal glorioso passato che non è riuscito ad affrontare il passaggio generazionale e la globalizzazione.

Vedremo se l’impresa riuscirà a Fosun, che dal 2017 ha la maggioranza di un altro marchio di nicchia italiano, Caruso, specializzato in abbigliamento sartoriale da uomo. (G.Cr.)

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -