San Miniato: senegalesi musulmani saranno la sacra famiglia del presepe vivente

San Miniato.  – Sarà una famiglia senegalese, di fede musulmana, a vestie i panni della sacra famiglia del presepe vivente di San Miniato Basso. Lo scrive la Nazione

«Avremo la sacra famiglia africana – dice con orgoglio don Luciano Niccolai, parroco della grande frazione ai piedi della Rocca –. E’ un segno importante per il nostro tempo, perché ci parla dell’accoglienza, della condivisione di valori, di integrazione. I musulmani, del resto, hanno grande rispetto delle figure di Maria e di Gesù». Del resto il Corano riserva grande attenzione Maria, è l’unica donna a cui viene dato l’appellativo di colei che è sempre veritiera.

Ma com’è nata questa scelta? Il prete dice che non ha trovato italiani cattolici.

«A San Miniato Basso quest’anno le nascite sono state pochissime – spiega don Niccolai –. L’unica giovane coppia che avrebbe potuto partecipare al nostro presepe il 26 dicembre deve andare da parenti al Sud. Così si è fatta avanti una famiglia di San Romano, senegalesi, con sei figli e l’ultima di appena quattro mesi: sono molto vicini ad alcune attività della nostra parrocchia e così, pur di confessione diversa, li abbiamo coinvolti.



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -