Corridoi umanitari, l’Italia preleva profughi dall’Etiopia

ROMA, 30 NOV – Nuovo corridoio umanitario dall’Africa. Un primo gruppo di 25 profughi dall’Etiopia, tra cui molti giovani e bambini, è giunto questa mattina all’aeroporto di Fiumicino con un volo di linea da Addis Abeba. L’arrivo rientra nell’ambito del Protocollo d’intesa con lo Stato italiano, siglato dalla Cei – che agisce attraverso Caritas Italiana e Fondazione Migrantes – e dalla Comunità di Sant’Egidio. Il Protocollo, finanziato con fondi Cei 8xmille, prevede il trasferimento dall’Etiopia di 500 profughi in due anni.

Poco dopo lo sbarco dal volo Ethiopian, atterrato intorno alle 4, per i profughi, accolti da don Francesco Soddu, direttore di Caritas Italiana, Oliviero Forti, responsabile dell’Ufficio Immigrazione di Caritas Italiana e Daniela Pompei, responsabile della Comunità di Sant’Egidio per i servizi agli immigrati, rifugiati e Rom, sono scattate le consuete procedure previste in occasione dell’arrivo di migranti. (ANSA)

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -