Roma, straniero accusato di stupro lascia il carcere dopo pochi giorni

Condividi

 

L’honduregno di 23 anni, accusato di aver stuprato la scorsa settimana una ragazza a Roma, ha lasciato il carcere. Il gip ha infatti convalidato il fermo disponendo per il ragazzo l’obbligo di dimora.

B.Z.O.M., 23enne dell’Honduras, era stato fermato la sera del 24 novembre, per violenza sessuale, dagli agenti della Squadra Mobile di Roma e del commissariato Tor Pignattara.

A quanto ricostruito, la ragazza aveva conosciuto il giovane centroamericano in un bar di via Casilina. Poco dopo, lui le ha chiesto di uscire dal locale assieme a lui e, poco distante dal bar, all’interno di un cortile condominiale, l’ha stuprata. Le grida della giovane hanno però attirato l’attenzione di alcuni condomini e B.Z.O.M. si è allontanato.

Le immediate indagini avviate dalla IV Sezione della Squadra Mobile, specializzata nel contrasto ai reati di natura sessuale, in collaborazione con gli agenti del commissariato Tor Pignattara, hanno consentito di ricostruire rapidamente la vicenda e in breve tempo di individuare l’aggressore, fermato non molto distante dal luogo dell’aggressione.

Oggi lo straniero è già libero. Sarebbe questa la fantomatica “lotta alla violenza sulle donne”?

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -