Passeur africani serviti e riveriti in centri di accoglienza, ma hanno soldi e conto corrente

Gli investigatori hanno trovato una parte dei guadagni risparmiati dalla banda di quattro passeur africani arrestati l’altro giorno durante l’operazione anti-tratta della polizia a Ventimiglia.

Come scrive ligurianotizie, i quattro presunti malviventi erano mantenuti da noi, serviti e riveriti nei centri di accoglienza straordinaria dell’imperiese, ma secondo gli inquirenti uno di loro aveva aperto un conto corrente ed aveva nella sua disponibilità, pure in contanti, una somma di oltre diecimila euro.

I poliziotti ora stanno cercando altri soldi guadagnati dagli ospiti dei CAS con la tratta dei migranti. E’ inoltre emerso che i quattro africani a volte indicavano senza scrupoli la strada verso la Francia, spesso pericolosa. Altre volte avrebbero accompagnato i migranti sulla linea di confine abbandonandoli poco dopo a loro stessi. Per ognuno di loro, i passeur africani avrebbero intascato un compenso dai 150 ai 300 euro. Uno dei punti di adescamento per la tratta dei migranti sarebbe stata la stazione ferroviaria di Ventimiglia, dove le forze dell’ordine erano state duramente criticate da alcuni attivisti no borders.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal


FIGO - Free Intelligent Go

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -