Ragazzo ucciso e nascosto in valigia, fermati 3 minorenni cinesi

Condividi

 

Tre ragazzi cinesi di 17 anni sono stati fermati, nella notte, per l’omicidio dello studente cinese di 20 anni che, sabato scorso, è stato trovato morto in camera sua dentro una valigia, all’interno di un appartamento in piazza Dante, a Modena, a ridosso della stazione ferroviaria. Il fermo è stato eseguito dalla squadra mobile di Modena in collaborazione con quella di Prato.

I tre 17enni, infatti, risiedono a Prato. Due di loro sono stati bloccati in due appartamenti, un altro in un internet point. Intanto proseguono le indagini sul delitto. La polizia sta dando la caccia agli altri due giovani. I tre 17enni fermati sono stati portati nel carcere minorile di Firenze, a disposizione della procura di Modena. (AdnKronos)

La vittima avrebbe minacciato il fidanzato di rivelare la sua omosessualità

Uno dei possibili autori dell’omicidio aveva una relazione con la vittima. L’interruzione di questa relazione aveva portato il ventenne a minacciarlo: “Se mi lasci rivelo la tua omosessualità”. Da qui sarebbe scaturito l’omicidio.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -