Tonnellate di eroina accumulate in Afghanistan pronte a invadere l’Europa

Tonnellate di eroina accumulate in Afghanistan sono pronte a invadere l’Europa. E questo potrebbe avvenire a breve perché il mercato di questa sostanza sta ricominciando a crescere da 4 anni a questa parte.

Per il procuratore di Catanzaro, Nicola Gratteri, non ci sono dubbi:

“l’eroina nell’ultimo passaggio dello spaccio costa poco, circa la metà della cocaina e cioè 25 euro al grammo – ha detto – ma negli ultimi tempi questa tendenza si sta modificando. L’Afghanistan è molto ricco di eroina e questa droga è stata gestita soprattutto dei talebani. Ora molte tonnellate potrebbero essere immesse sul mercato perché la domanda in Europa è tornata ad aumentare. Per questo – ha spiegato ancora il procuratore – è necessario tenere alta la guardia ed evitare che si diffonda nella nostra area attraverso le rotte asiatiche e poi quelle balcaniche”.

militari USA nei campi di oppio.

Secondo Gratteri, “il mercato illegale della cocaina è ormai talmente vasto e ampio che c’è spazio per ogni organizzazione criminale che voglia entrarci. Ma tra queste organizzazioni – ha chiarito – non esistono conflitti ed invece si stanno creando sempre più delle sinergie che dovrebbero preoccuparci”.

I consumatori di eroina in Italia nel 2016 risultano essere 280mila, contro i 595mila utilizzatori di altre sostanze come ecstasy, LSD, anfetamine. Cifre ben distanti dai 6,2 milioni di consumatori di cannabis e il milione di consumatori di cocaina. I consumatori di eroina nel 2015 erano stati stimati in 205mila. Lo scrive in un articolo Tpi.

 

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -