Boldrini: “Denunciando ho trasformato i leoni da tastiera in conigli in fuga”

La terza carica dello Stato si vanta di aver denunciato privati cittadini esasperati e ridotti allo stremo dalla povertà, dalla disoccupazione e dall’immigrazione incontrollata.

“Io denuncio tutti quelli che mi minacciano e dicono sconcezze su di me sul web e da quando ho cominciato a denunciare questi leoni da tastiera sono diventati conigli in fuga”.

Così il presidente della Camera Laura Boldrini intervistata su Radio Rai1 a Radio Anch’io.

Tutte le donne vittime di violenze e abusi “devono sapere che in uno stato di diritto non c’è altra possibilità, se non denunciare, per rispondere alla violenza”.

Il presidente della Camera ha anche fatto riferimento allo scandalo molestie che sta colpendo Hollywood e l’America intera.

“Negli Usa c’è stato un vero terremoto che ha toccato tanti ambiti della società perché le donne si sono sentite forti e in grado di uscire allo scoperto. In Italia questa situazione ancora non c’è e il fatto che le donne facciano fatica a denunciare le molestie è legato alla loro scarsa fiducia nel fatto che saranno sostenute”.

Dallo scorso agosto la Boldrini ha deciso di intervenire per vie legali contro gli haters che la criticano e la offendono sui social network. “D’ora in avanti farò valere i miei diritti nelle sedi opportune”, aveva annunciato su Facebook. “Come posso chiedere ai nostri giovani di non soccombere e di denunciare i bulli del web se poi io stessa non lo faccio?”.

ilgiornale.it

Boldrini in Marocco: “Aiutare gli italiani? Mai cosa più sbagliata”



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -