Egitto: attacco islamista contro moschea sufi, 235 morti

L’ultimo bilancio è di 235 morti e 109 feriti fino ad ora.

Gli attentatori sarebbero giunti sul posto su fuoristrada 4×4.

 

Strage di fedeli in una moschea della penisola del Sinai, in Egitto, durante la preghiera del venerdì: sono almeno 184 le persone morte nell’attacco messo a segno da uomini armati, che hanno aperto il fuoco sui fedeli dopo l’esplosione di una bomba. Oltre 100 le persone rimaste ferite. Si tratta del peggior attacco in quattro anni di violenze nel Sinai da parte degli islamisti.

L’ufficio del presidente Abdel Fatah al Sisi ha dichiarato tre giorni di lutto nazionale.

L’attacco è avvenuto nella moschea Rawda, situata a circa 40 chilometri a ovest del capoluogo del Sinai del Nord, El-Arish.Secondo un leader tribale e capo di una milizia dei Beduini impegnata contro gli jihadisti dello Stato islamico (Isis), la moschea è nota come luogo di ritrovo dei Sufi, considerati eretici dall’Isis perchè credono nell’intercessione dei santi. (askanews)



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -