Spiaggia ‘fascista’, il gip archivia le accuse

Condividi

 

VENEZIA – Il gip per le indagini preliminari Roberta Marchiori, accogliendo la richiesta della Procura, ha firmato il decreto di archiviazione delle accuse di apologia del fascismo per Gianni Scarpa, l’ormai ex gestore dello stabilimento balneare di Punta Canna, a Sottomarina, diventata un caso l’estate scorsa per le immagini esposte di Benito Mussolini e le scritte inneggianti al Ventennio.

Per la Procura, le scelte di Scarpa vanno ricondotte nell’ambito della libertà di pensiero garantita dalla Costituzione. (ANSA)

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -