‘Soffiata sul lavoro’, licenziata impiegata dell’Anticorruzione in Campidoglio

La delazione, pratica applicata in ogni regime che si rispetti, funziona. Primo licenziamento di un dipendente del Comune di Roma in applicazione del Whistleblowing, la norma che permette di segnalare il comportamento illecito di un collega. A farne le spese una dipendente del Campidoglio di circa 50 anni che lavorava nell’Ufficio anticorruzione. Lo rende noto l’avvocato della donna, Giuseppe Pio Torcicollo. L’impiegata era stata segnalata anonimamente nel marzo scorso da un collega che l’accusava di assentarsi dal lavoro dopo aver timbrato il cartellino.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -