Biotestamento, i sindaci per le DAT sono solo lo 0,8 %

I fautori della ideologia radicale di morte, come ultima carta per spingere verso l’ approvazione della legge sulle DAT (dichiarazioni anticipate di trattamento), stanno cercando di arruolare i Sindaci.
La cosa ha un preciso scopo propagandistico. Infatti i sindaci passano per essere i rappresentati i più vicini ai cittadini e quindi tirare in campo loro, è come tirare in ballo la “volontà popolare” da mettere in contrasto con il potere politico.

Come dire che la legge deve essere approvata perchè “la gente la vuole, a differenza delle bieche stanze del potere…”.

In realtà i sindaci che hanno aderito a questa iniziativa sono solo 70, e tutti schierati ideologicamente. Siccome in Italia ci sono quasi 8000 comuni (e altrettanti sindaci), vuol dire che rappresentano meno dell’ 1% dei sindaci italiani.
Non credo che da questo si possa inferire che i cittadini italiani vogliono questa sciagurata legge di morte. Anzi, proprio il contrario!

Angelo Mandelli

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -