Povertà, Boldrini: “in Italia aumentate le diseguaglianze”

“Indebolendo i sindacati e comprimendo i diritti dei lavoratori non si è creata più ricchezza. Questo modello non ha funzionato”. Lo ha detto la presidente della Camera, Laura Boldrini, intervenendo a Torino al cinema Massimo al Social festival.

Cita Margareth Thatcher Boldrini “quando diceva: ‘non esiste la società esistono gli individui’ ero una ragazzina. Il culto dell’io che si impone sul resto pero’ esiste ancora ma noi oggi possiamo vederne tutti i limiti. Non ha funzionato l’idea di arricchire pochi per poi far sgocciolare briciole verso il basso” ha attaccato la presidente della Camera. È un modello secondo Boldrini che ha creato solo disuguaglianze.

“Oggi otto persone nel mondo hanno la stessa ricchezza di 3,6 miliardi di individui e sono in crescita le disuguaglianze anche all’interno dei vari paesi. Questo oltre ad essere un problema etico è diventato un problema economico: se si assottiglia la classe media e aumentano i poveri si assottigliano anche i consumatori”.”Lo si vede molto bene in Italia, il Pil è un aumentato ma anche le disuguaglianze. La ricchezza si concentra le mani di pochi e nel nostro paese ci sono 4,7 milioni di persone che vivono in povertà assoluta” ha concluso. (askanews)

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -