L’imam della strage Barcellona è stato un informatore dei servizi

L’imam di Ripoll, Abdelbaki Es Satty, ritenuto la mente degli attentati di Barcellona e Cambrils il 17 agosto, era stato un informatore del Cni, i servizi segreti spagnoli.

Secondo El Pais, i servizi lo avevano agganciato durante un periodo di detenzione a Castellon, dove era stato incarcerato per traffico di droga nel 2014. Fonti dell’intelligence spagnola hanno confermato, ma non hanno chiarito quanto tempo sia durato il rapporto di collaborazione né se il terrorista sia stato pagato per i suoi servizi.

L’imam Es Satti è morto nell’esplosiione dell’abitazione usata dalla cellula terroristica per preparare gli attentati.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -