Francia: ondata di suicidi tra le Forze dell’ordine, 9 nell’ultima settimana

Ondata di suicidi senza precedenti tra le forze dell’ordine francesi. Solo nell’ultima settimana – denunciano i sindacati – sette poliziotti e due gendarmi si sono tolti la vita. Il governo ha promesso di indire quanto prima una riunione sulla questione tra il ministro degli Interni Gérard Collomb e le organizzazioni rappresentative della polizia e dei gendarmi.

Il premier francese Edouard Philippe ha dichiarato ieri su France Inter, di prendere molto “sul serio questi numeri e, al di là delle realtà individuali che essi rappresentano, è necessario fare il punto sulle procedure che esistono per individuare le situazioni di particolare fragilità”.

Già nel 2014 era stata registrata un’ondata di suicidi fra le forze di sicurezza, tanto che l’allora ministro degli Interni Bernard Cazeneuve aveva adottato una serie di misure di prevenzione, dall’intervento di psicologi a nuovi turni di lavoro.Dall’inizio del 2017, sono 46 i poliziotti che si sono suicidati in Francia (la media dell’ultimo decennio è di 43 all’anno), mentre fra i gendarmi il bilancio tocca i 16. Queste cifre sono scese nel 2015 e 2016, due anni contrassegnati da un’intensa attività antiterrorismo. “Quando si sa perché si fa questo lavoro, ci si pone meno domande”, ha commentato un commissario.

Secondo il direttore generale della Polizia nazionale, Eric Morvan, “il fattore scatenante è quasi sempre di ordine privato”, ma “ci sono degli elementi di fragilità che sono imputabili alla vita professionale“, ha dichiarato su Bfmtv. Ma per i sindacati il vero bersaglio è l’organizzazione dei cicli di lavoro: a questo proposito Morvan ha promesso per il 2018 “una nuova valutazione dell’insieme dei cicli di lavoro”. (fonte afp)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -