Attentato Marsiglia: fratello del killer estradato dall’Italia

Anis Hanachi è stato estradato. Il fratello di Ahmed Hanachi, il tunisino che il primo ottobre ha ucciso a coltellate due giovani donne a Marsiglia, è stato consegnato dall’Italia alla Francia e deve essere presentato ad un giudice in vista della sua incriminazione. Lo ha reso noto una fonte giudiziaria.

Sospettato di complicità e di partecipazione ad associazione terrorista, Hanachi era stato arrestato a Ferrara, sei giorni dopo l’attacco davanti alla stazione ferroviaria Saint Charles.Ahmed Hanachi, già sposato con un italiana, ha vissuto ad Aprilia ed era in attesa di un rinnovo dei suoi documenti.

Domenica 1 ottobre il tunisino ha assassinato due ragazze al grido di “Allah Akbar”, prima di essere stato a sua volta freddato dal servizio di sorveglianza dello scalo ferroviario Soltanto 24 ore prima l’uomo era nelle mani della polizia di Lione. Fermato per furto, senza permesso di soggiorno in Francia, era stato identificato e rimesso in libertà. (askanews)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -