La UE penalizza i finanziamenti per il Made in Italy. Il ministro Martina che fa?

MADE IN ITALY, BORGHEZIO : A BRUXELLES PENALIZZATI I FINANZIAMENTI PER I NOSTRI PRODOTTI. MARTINA, SE CI SEI BATTI UN COLPO!

“Si chiede alla Commissione di specificare quali criteri sono stati utilizzati per l’approvazione o meno di questi progetti” così l’On. Borghezio nella sua interrogazione alla Commissione Europea circa i 30 programmi di finanziamento nel settore agroalimentari bocciati, 3 sospesi e solo 3 approvati.

“Più in generale, viene anche da chiedersi quale sia il ruolo del Ministro Martina in sede europea nel difendere il Made in Italy – commenta Borghezio.

La trattativa con i Paesi del Mercosur dove l’agricoltura, dall’allevamento all’ortofrutta italiani, rischiano di essere ancora una volta merce di scambio per interessi diversi; il Ceta (trattato di libero scambio tra Unione Europea e Canada) che, per il momento, a livello nazionale la ratifica al Senato è slittata; le sanzioni alla Russia che danneggiano il nostro export; la concorrenza sleale cinese che in campo alimentare oltre che invaderci, ci imita; per non parlare poi del riso dalla Cambogia, l’olio proveniente dalla Tunisia e le arance che arrivano dal Marocco”.

“Tutte situazioni – conclude l’On. Borghezio – che danneggiano il settore agricolo, fiore all’occhiello del nostro Paese, che pare però essere importante solo per alcuni, non certo per chi dovrebbe essere a Bruxelles a battere i pugni sul tavolo in difesa dei nostri inimitabili prodotti!”

On. Mario Borghezio – Deputato Lega Nord al P.E.



   

 

 

1 Commento per “La UE penalizza i finanziamenti per il Made in Italy. Il ministro Martina che fa?”

  1. Martina e’ del pd,il pd cosa ha fatto per l’ Italia?

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -