Violente rapine a stazione di servizio, presi 8 minorenni Rom

In stile ‘arancia meccanica’ mettevano a segno furti e rapine alla stazione di servizio nei pressi del campo rom di Castel Romano. Otto giovani rom sono stati deferiti in stato di libertà all’autorità giudiziaria dalla polizia a Roma. Le vittime erano ignari automobilisti, assaliti dal branco durante la sosta per il rifornimento: i giovani Rom, armati di mazze e bastoni, mettevano in atto veri e propri agguati, per lo più a donne e anziani.

All’interno della gang, vi era una precisa suddivisione dei compiti: la vedetta, il cassiere e il protettore della via di fuga che, in caso di reazione della vittima, provvedeva al pestaggio. Non solo, quando la banda criminale non riusciva a raggiungere i veicoli, che sfuggivano all’assalto, scatenava una sassaiola contro le macchine che passavano sulla Pontina. Gli investigatori del commissariato Spinaceto, diretti da Claudio Cacace, dopo una breve indagine e alcuni appostamenti, sono riusciti a identificare tutti i componenti della banda. I giovani rom hanno età compresa tra i 12 e i 16 anni. ADNKRONOS



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -