Elezioni Sicilia, Renzi: “le regionali non sono test nazionale”

 

Al via l’ultimo fine settimana di campagna elettorale in Sicilia in vista delle elezioni regionali del 5 novembre. Sull’isola nelle prossime ore ci sarà una vera e propria “passerella” dei leader politici nazionali, chiamati a tirare la volata ai propri candidati a Palazzo d’Orleans.

A Catania è arrivato Matteo Renzi per sostenere il candidato del Centrosinistra Fabrizio Micari. Il segretario dem inizialmente avrebbe dovuto fare tappa a Palermo, salvo poi cambiare programma preferendo il capoluogo etneo per un breve intervento.

“Lo so che tutti parlano delle elezioni regionali siciliane parlando delle questioni nazionali. Io penso però che se fossi siciliano vorrei votare un candidato competente, un candidato onesto e abbia una visione internazionale della Sicilia. Una candidatura come quella di Micari è oggettivamente la più competente, onesta, e capace di visione internazionale. Agli amici siciliani dico che questo voto non è un test nazionale, ma chi c’è già passato, come i romani, quando si affida il voto a personaggi che non hanno grande esperienza e capacità, poi per cinque anni si mangiano le mani”.

Dopo Renzi sarà la volta di Beppe Grillo che da Catania inizia il suo breve tour nell’isola al fianco di Giancarlo Cancelleri. Anche per il candidato di Centrodestra Nello Musumeci sono in arrivo i leader nazionali come Matteo Salvini e Silvio Berlusconi, infine, Roberto Speranza e Nicola Fratoianni, saranno con il candidato di sinistra Claudio Fava. (askanews)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -