Turchia, contraddizione UE: vota sospensione dei negoziati ma continuano i finanziamenti

TURCHIA, FONTANA (LN): “CONTRADDIZIONE EUROPA, VOTA SOSPENSIONE NEGOZIATI MA CONTINUANO I FINANZIAMENTI”

STRASBURGO – “L’Europa mette a nudo la sua ennesima contraddizione: dopo che l’Europarlamento – solo pochi mesi fa – ha votato per la sospensione dei negoziati di adesione della Turchia, oggi rigetta un nostro emendamento per lo stop dei fondi ad Ankara. Così l’Europa, nonostante i proclami sui diritti, continua a elargire fiumi di denaro al regime di Erdogan, 10 miliardi in tutto e 1,5 miliardi nel solo 2017. Un atteggiamento ipocrita, che svela il reale interesse dell’Europa ad annettere un Paese che non rispetta i parametri europei su diritti fondamentali, civili e politici, che incarcera i giornalisti, che ha sollevato enormi dubbi – soprattutto nella fase iniziale della guerra in Siria – sul proprio appoggio indiretto a favore dell’Isis. Per tutto questo, noi diciamo, la Turchia non è mai stata né mai potrà essere Europa”.

Così l’europarlamentare e vicesegretario federale della Lega Nord Lorenzo Fontana, dopo che l’aula di Strasburgo ha rigettato (con 551 voti contrari contro 108 favorevoli, 7 le astensioni, vedi immagine sopta) l’emendamento 64, a firma del gruppo Enf (di cui la delegazione Lega fa parte) per lo stop ai fondi di preadesione ad Ankara.


Ufficio Stampa On. Lorenzo Fontana



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -