Francia, bimbo chiamato “Jihad”: il comune di Tolosa fa ricorso

Tolosa (Francia), 23 ott. – Può un bambino essere chiamato Jihad? Il comune di Tolosa ha deciso di fare ricorso dopo la nascita di un bimbo cui i genitori hanno deciso di dare questo nome. Nel contesto attuale contrassegnato da jihadismo e attentati, sostiene il comune, il significato di “lotta” o “sforzo” assume un’altra valenza.

Il nome “Jihad” è comunque piuttosto comune in tutti i paesi di lingua araba. La Procura della repubblica ha la possibilità adesso di rivolgersi al Giudice per gli affari di famiglia ed investirlo della questione. Al momento, indica la procura, non è stata presa alcuna decisione, “il procedimento è in corso”.

A novembre scorso un caso simile a Nizza aveva riguardato un bambino registrato allo stato civile come “Mohamed, Nizar Merah”, identico a quello del terrorista jihadista di Tolosa e Montauban nel 2012, il cui fratello è attualmente sotto processo per complicità in omicidio.In Francia, dal 1993, i funzionari dello stato civile non hanno più l’autonomia per decidere di vietare un nome; la trasmissione alla Procura per una richiesta di modifica è comunque molto rara. (askanews) (con fonte Afp)



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -