Ghanese molesta una 17enne e prende a testate i Carabinieri

Era tarda sera in un bar di Zumaglia, vicino a Biella, quando il ghanese di 39 anni e ospite al centro di Villa Pasini a Pettinengo, ha violentato una 17enne e poi ha aggredito un carabiniere.

Per avvicinare la ragazza, secondo quanto scrive newsbiella.it, il migrante le avrebbe chiesto di poter fare una chiamata dal suo telefono. La giovane, però, del tutto restia a dare il proprio smartphone al migrante, avrebbe rifiutato di concedere la chiamata. Così è scattata la violenza del migrante. Il quale, evidentemente ubriaco, avrebbe iniziato – scrive il quotidiano locale – a “infastidirla e molestarla”.

In difesa della giocane è intervenuto il fratello e altri clienti del bar, che hanno cercato di calmare le acque. Subito dopo sono intervenuti i carabinieri. Alla vista delle divise, il ghanese ha dato in escandescenze e ha assalito i militari, colpendoli con una testata e con un calcio, uno al collo e uno allo zigomo. Costringendoli alle cure mediche e a restare a riposto per qualche giorno.

Alla fine, il migrante si è guadagnato una denuncia per ubriachezza molesta, resistenza, minacce e lesioni a Pubblico Ufficiale.

www.ilgiornale.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -