Latina, aggredito in casa dai ladri: spara e ne uccide uno

Sorprende un ladro in casa, spara e lo uccide. E’ la pista seguita dalle forze dell’ordine a seguito degli spari avvertiti in via Palermo, a Latina, all’interno di una palazzina. A sparare sarebbe stato un avvocato di Latina che, recatosi a casa del padre perché era scattato l’allarme, avrebbe sorpreso tre ladri e fatto fuoco. Uno dei ladri è morto, gli altri due, secondo le prime informazioni, sarebbero attualmente in fuga.

“Questo pomeriggio, in via Palermo a Latina, un avvocato ha sorpreso 3 ladri a casa del padre e dopo essere stato aggredito ha ucciso uno dei tre malviventi che erano nell’appartamento. La legittima difesa in casa propria va sempre garantita. Se infatti lo stato non garantisce la sicurezza ai cittadini è giusto che, almeno tra le mura di casa propria, ci si possa difendere”.

Lo dichiarano in una nota la deputata della Lega-NcS Barbara Saltamartini e Francesco Zicchieri coordinatore regionale di Noi con Salvini.

“La zona di via Palermo a Latina – aggiungono – è nota infatti per essere insicura di notte e anche di giorno. Non è accettabile che i cittadini siano ostaggio di criminali e delinquenti. Garantire l’incolumità dei propri cari è un diritto” adnkronos



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -