Marsiglia: nordafricano accoltella a morte due donne gridando ‘Allah akbar’

Terrore alla stazione di Marsiglia. Un nordafricano di circa 30 anni ha accoltellato a morte due donne nello scalo ferroviario di Saint Charles. L’assalto si è verificato alle 13.45 e, secondo quanto riferito da testimoni, l’uomo ha aggredito le due vittime al grido di “Allah akbar”: una è stata sgozzata, l’altra pugnalata. L’aggressore, che era in possesso di due grossi coltelli, è stato poi intercettato e ucciso dai soldati di guardia, schierati nel’ambito dell’operazione anti-terrorismo Sentinelle.

Secondo quanto si apprende, l’antiterrorismo indaga sull’ipotesi di “omicidio a scopo terroristico, tentato omicidio di pubblico ufficiale, associazione per delinquere” Evacuato lo scalo, la società francese Sncf ha annunciato di aver interrotto il traffico ferroviario. rainews.it/



   

 

 

1 Commento per “Marsiglia: nordafricano accoltella a morte due donne gridando ‘Allah akbar’”

  1. Come al solito questi attentatori vengono “eliminati” dalla polizia e con essi Delle prove testimoniali!!

    È evidente che si tratta di una “strategia della tensione” i cui artefici vanno bel al di là della psicolabile manovalanza mercenaria!!

    Non credo sia difficile nè dietrologo o individuarne area e nomi, ma quello che preoccupa maggiormente è la obbedienza cieca dei governanti europei ad una volontà posta in atto da tempo, di distruzione della società europea, particolarmente centro-meridionale, fino al suo estremo Baltico!

    Assassino, mandanti, manovalanza, e complicità politiche!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -