Renzi avvia la campagna elettorale: votate Pd, argine al populismo

È un vero e proprio richiamo al “voto utile”, quello che lancia Matteo Renzi a Orvieto. Da un lato il Pd perno del sistema, dall’altro “due populismi” che, per il leader democratico, porterebbero il Paese alla deriva. Ospite dell’iniziativa organizzata da Giuseppe Fioroni, Renzi usa toni da piena campagna elettorale e invita tutti a tenere presente che il voto ai democratici è l’unico modo per fermare “i populisti”, che nel resto d’Europa segnano il passo e che solo in Italia “rischiano di prendersi la rivincita”. Un messaggio rivolto ai dirigenti del suo partito, ma forse anche al modo dei media e all’establishment.

“In questa fase zen che stiamo attraversando vorrei dire: il posizionamento interno… ciascuno si metta come crede, comodo. Ma si smetta di parlare male del Pd, perché o il Pd salva il paese, o l’Italia andrà in mano agli estremisti, quelli che credono alle sirene, alle scie chimiche, quelli che dicono che abbassano le tasse e poi non lo fanno”.

Renzi torna sul punto in continuazione, senza usare giri di parole: “Non scegliere il Pd alle prossime elezioni sarebbe il più grande regalo possibile all’estremismo grillino o a quello in camicia verde. Se viene meno il Pd è l’argine che crolla, la diga che viene meno. Siamo il punto fondamentale di tenuta del sistema”. Parole, appunto, che sembrano rivolte non solo all’interno del Pd.

Ma il leader democratico dedica anche un richiamo specifico agli altri dirigenti del suo partito. “Il Pd è casa di tutti, di chi viene da un’esperienza più di sinistra, di chi viene più moderata e di chi smette di guardare il Pd come il luogo nel quale farsi le pulci reciprocamente. Non ci rendiamo conto che fuori da noi ci sono modelli di democrazia interna vagamente discutibili”.

Tutti devono avere chiaro che se perde il Pd vincono “due estremismi, due populismi, che sono il contrario dell’esperienza popolare. Mi è capitato vedere avversari politici esaltarsi ed esultare quando il Pil andava male!”. D’altro canto, avverte, “non possiamo stare stabilmente a lamentarci di loro, dobbiamo dire cosa faremo: abbiamo abbassato le tasse, ma non basta: dobbiamo fare uno sforzo in più per abbassare le tasse. I diritti…”. Ha concluso Renzi: “C’è solo una strada: sei mesi di campagna elettorale che noi non possiamo fare urlando e gridando”. (askanews)



   

 

 

1 Commento per “Renzi avvia la campagna elettorale: votate Pd, argine al populismo”

  1. CARO RENZI – TU SAI CHE IO SO’ CHI HA FATTO IL PD. E CON LO SPIRITO DI UNA MORALE MANCANTE.-
    PURTROPPO NEL TEMPO LA CARTA E FINITA E SI ADOPERA LA CARTA IGENICA NEI MOMENTI DI BISOGNO SI LEGGE PURE QUELLO CHE NON FATTO PER IL POPOLO. SERVE SOLO AD UN USO.!
    IN ALTRO PERIODO LE SEDI DI UN PARTITO SI APRIRONO AL POPOLO CHE ANDAVA A LAMENTARSI PER I FURBASTRI DELLE REGOLE DI LEGGE-.CON VESTE DELLO STATO O PUBBLICHE.- . !!!
    OGGI SIAMO LINERI … DA CHI.???

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -