Rotta balcanica: 27 afghani giunti a Mariano del Friuli. Tutti maschi, 21 minorenni

Un piccolo esercito di clandestini di nazionalità afghana, quasi tutti minorenni, di cui quattro sotto i tredici anni di età, sono sbucati improvvisamente, nel primo pomeriggio di martedì 26 settembre, nel centro di Mariano del Friuli. Lo scrive il Gazzettino

La comunità locale li ha notati subito e ha chiamato i carabinieri. I militari dell’Arma hanno prima individuato un piccolo gruppo, poi da ogni strada del paese ne comparivano, a piedi, degli altri.

Alla fine sono stati identificati 27 clandestini, tutti senza documenti, tutti afghani. I minorenni sono 21, tutti maschi. Sono stati affidati alle strutture di accoglienza Casa dell’Immacolata di Udine, a una struttura convenzionata, la Coop Aedis, di Pasian di Prato (Udine) e a una terza, la Coop Carpediem di Pozzuolo del Friuli (Udine). Alcuni sono stati accolti pure in un centro di Trieste, La Fonte.

Gli otto maggiorenni sono stati invitati a presentarsi agli uffici della Questura di Gorizia per regolarizzare la loro posizione. Come sono arrivati nel tranquillo paese di Mariano? Con ogni probabilità sono stati scaricati da un passeur che, con un camion, percorreva la A4, o la A34 tra Gradisca d’Isonzo e Villesse. Si tratta, tuttavia, solo di una ipotesi. I minori hanno riferito di aver viaggiato lungo la rotta balcanica.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -