Truffa all’Inps: percepivano assegno sociale ma risiedevano all’estero

ROMA, 26 SET – Percepivano l’assegno sociale erogato dall’Inps (circa 450 euro al mese per 13 mensilità), ma erano residenti all’estero. E l’emolumento – che rientra tra i principali strumenti cosiddetti ‘di protezione’ – spetta solo a chi risiede in Italia.

Il Nucleo speciale spesa pubblica e repressione frodi comunitarie della Guardia di finanza ha denunciato per questo motivo 370 persone, che hanno indebitamente percepito oltre 10 milioni di euro. L’Inps ha immediatamente sospeso i pagamenti con un risparmio annuo di oltre 2,6 milioni di euro.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -