L’Iraq avverte: Isis sconfitta, i ‘foreign fighter’ tornano a casa per devastare l’Europa

Condividi

 

ROMA, 20 SET – L’Isis è stata praticamente sconfitta militarmente in Iraq, ma non per questo la questione del terrorismo islamico è stata completamente risolta nel paese e nell’area mediorientale. Occorre mantenere la pressione perché spuntano nuove generazioni di jihadisti pronti ad infiltrarsi nella società irachena – sfruttando povertà ed ignoranza anche attraverso i social sui quali si muovono con molta destrezza – mentre i cosiddetti ‘foreign fighter’ tornano a casa pronti a nuove azioni devastanti in Europa.

Queste le conclusioni dei partecipati al Forum ‘La situazione attuale in Iraq e nell’area del Medio Oriente allargato’, organizzato dall’ANSA e dal Centro Studi Internazionali, con esperti iracheni e italiani: i direttori degli affari politici del ministero degli esteri di Baghdad, Haider al-Barak, e del centro studi strategici dell’università di Kerbala, Khaled Olewiwi Jiad, Massimo Artini, vicepresidente della commissione Difesa della Camera, Lucio Malan, della commissione Esteri del Senato. (ANSA)

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -