Drogato e senza patente, Chafik Elketani investì e uccise 8 ciclisti nel 2010, oggi è libero

Tornato in libertà dopo solo 5 anni di carcere. Nemmeno un anno per ogni vittima.

Oltre al danno, la beffa. La tragedia di Lamezia Terme si è conclusa con solo cinque anni di carcere per il ventunenne. Un’ingiustizia che Gennaro, il fortunato superstite di quel giorno, non riesce a tollerare, come spiega ai microfoni di Retequattro: “Non riesco nemmeno a descrivere la rabbia che ho dentro per questo ragazzo che ha ucciso otto miei amici e mio fratello“.

Chafik Elketani era alla guida di una Mercedes, senza patente e in condizioni che concorrono soltanto ad aggravare l’accaduto, ma per i parenti ha già scontato la sua pena. La rabbia di chi ha perso un amico o un parente su quella strada, però, resta. tgcom24



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -