Expo, pm: processare Sala per falso ideologico e materiale

MILANO, 19 SET – La Procura generale di Milano ha chiesto il processo per il sindaco di Milano Giuseppe Sala, ex ad di Expo 2015 spa, per l’accusa di falso ideologico e materiale, ma non per quella di turbativa d’asta nell’inchiesta con al centro l’appalto della ‘Piastra dei servizi’. L’accusa di turbativa d’asta, che compariva nell’avviso di chiusura indagini, è stata stralciata in vista dell’archiviazione.

Lo scorso 23 giugno, Sala, indagato in qualità di ex ‘numero uno’ dell’Esposizione Universale, assieme ad altre persone aveva ricevuto dal sostituto pg di Milano Felice Isnardi l’avviso di conclusione delle indagini con al centro l’appalto della ‘Piastra dei Servizi’ di Expo, il più importante dal punto di vista economico dell’evento. Oltre all’accusa di falso materiale e ideologico su due atti relativi alla commissione giudicatrice della gara, nell’atto di conclusione indagini gli era stata contestata anche una presunta turbativa d’asta.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -