Carcere San Gimignano, detenuto romeno uccide il compagno di cella

ROMA, 10 SET – Omicidio tra le sbarre nel carcere di San Gimignano: a seguito di un violento litigio tra due detenuti romeni, uno ha ammazzato l’altro usando uno sgabello di legno con il quale ha colpito più volte il compagno di cella. Il detenuto ucciso era un ergastolano in carcere per omicidio, nato nel 1961. Originario della Romania anche il compagno che lo ha ucciso. I due erano in cella da soli.

Per il sindacato di polizia penitenziaria Sappe “le carceri sono sempre più ingovernabili”. “Mai avremmo potuto immaginare di tornare indietro negli anni e che addirittura si arrivasse a un omicidio”, dice il sindacato di polizia penitenziaria Osapp. ansa



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -