Ventotene, sindaco e parroco invocano: “mandateci i migranti”

Sono solo due i bambini che vanno alle scuole medie e otto frequentano le elementari. Numeri che non bastano a tenere aperto l’istituto quelli che si registrano sull’isola di Ventotene, che ora chiede che siano i migranti a riempire le aule, per non dover costringere i bambini e gli adolescenti a trasferirsi altrove per studiare.

Sono poco meno di 600 i residenti dell’isola, che arrivano a 5 mila soltanto per virtù di chi decide di passarci le vacanze. In inverno le presenze si riducono addirittura a 200 persone e il sindaco Gerardo Santomauro confessa di non sapere se la media inferiore potrà rimanere aperta con questi numeri.

“Il nostro appello al ministro Valeria Fedeli è quello di garantire l’istruzione sull’isola fino ai 14 anni e per questo siamo pronti ad accogliere famiglie di migranti con bambini e orfani, sia italiani che stranieri”, sostiene il primo cittadino, sostenuto anche dal parroco locale, don Vincenzo Macera.

www.ilgiornale.it



   

 

 

2 Commenti per “Ventotene, sindaco e parroco invocano: “mandateci i migranti””

  1. Volete i migranti? Ma siete sicuri che loro vogliono voi? Cosa offrite? Questi vogliono la grana, il Wi-fi, le donne, e voi cosa avete?

  2. ……… E DOPO JETTATE LA CHIAVE.!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -