Brescia, bimba morta di malaria “è in corso la disinfestazione del reparto”

Condividi

 

TRENTO, 5 SET – Prima un esordio di diabete, il 13 agosto, mentre era in vacanza a Bibione, le cure negli ospedali di Portogruaro, subito, e di Trento, dal 16 al 21 agosto. Una faringite il 31 agosto, con antibiotici prescritti al pronto soccorso di Trento, infine la malaria. Scoperta a Trento, con trasferimento in elisoccorso agli Spedali civili di Brescia.

A ripercorrere la storia clinica della bimba di 4 anni morta di malaria ieri è Paolo Bordon, il direttore generale dell’Apss del Trentino. “Il 21 agosto – riferisce – ultimo giorno di ricovero della piccola per il diabete, è arrivata in ospedale a Trento una famiglia del Burkina Faso, dopo un viaggio nel Paese d’origine, con due bambini con la malaria, ricoverati, ma in stanze diverse, e i due sono guariti”.

“In ospedale a Trento – informa Bordon – abbiamo messo delle apposite trappole per zanzare ieri pomeriggio, che verranno rimosse oggi pomeriggio, mentre tutti i bambini ricoverati sono stati trasferiti ed è in corso la disinfestazione del reparto”. (ANSA)

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

Il caso di malaria che ha portato al decesso di una bambina di 4 anni è stato un evento tragico, che mai avremmo voluto accadesse. Ho telefonato stamattina ai genitori della bimba, per esprimere tutta la mia solidarietà in questa vicenda drammatica che ha colpito non solo loro, ma tutto il Trentino“.

Così l’assessore provinciale del Trentino alla salute e politiche sociali, Luca Zeni, spiega la telefonata avvenuta nelle prime ore del mattino coi familiari della bambina. “Fin da subito – riferisce l’assessore – l’Azienda sanitaria ha attivato tutte le procedure necessarie a indagare i possibili fattori che hanno portato al contagio. Le verifiche in questo senso sono tuttora in atto e l’assessorato e l’Apss sono in contatto e collaborano con il ministero della Salute, al quale è già stata inviata una relazione sull’iter ospedaliero della bambina. La stessa relazione è stata consegnata anche al Nas”.ANSA

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -