Colosseo vietato, i musulmani: “stiamo valutando il ricorso al Tar”

Condividi

 

Colosseo, la Questura vieta la preghiera islamica per “allerta terrorismo”

Niente preghiera al Colosseo per la comunità islamica romana. La richiesta di manifestare il 1 settembre presso l’arco di Costantino, in occasione della Festa del Sacrificio, è stata rigettata. Con una comunicazione di servizio la Questura ha fatto sapere che non sarà possibile per l’associazione bengalese Dhuumcatu ritrovarsi in un luogo così sensibile come l’anfiteatro Flavio.

Le ragioni sono di sicurezza e ordine pubblico, inevitabilmente legate all’allerta attentati, di nuovo alta dai fatti di Barcellona. Si legge infatti sul dispositivo di “possibili criticità per la piena operatività dei dispositivi di prevenzione e antiterrorismo”.

La comunità però non rinuncia all’evento. Verrà celebrato a Largo Preneste, alle ore 19:00 del 1 settembre 2017.

Mentre sul diniego della Questura dicono, “stiamo valutando il ricorso al Tar”.

www.romatoday.it

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -