Colonizzazione e decolonizzazione: qual è il male assoluto?

I dibattiti più in voga sui media italiani sono principalmente due: il via libera allo Ius Soli da parte di papa Francesco, e i continui sbarchi (che qualcuno non a torto chiama invasione) di “rifugiati” sul territorio italiano. Chi nel “fratello profugo” ha scorto un pingue salvadanaio, sostiene che lo Ius Soli non ha nulla da spartire con l’accoglienza, occultando così di fatto, l’innegabile incitamento ad arrivare nel paese dei balocchi chiamato Italia.

Pochi, forse nessuno, si è mai posto la banale questione: donde l’esodo dall’Africa? Gli stati europei, dopo aver “occupato” il continente nero, si sono gloriati di essersi ritirati. La decolonizzazione aveva promesso di trasformare l’Africa nel paradiso terrestre. Qualcuno sa spiegare perché a settant’anni dal “ritiro”, l’Africa è diventata ancora più povera e in “compenso” riempita di spietati dittatori?

Colonizzazione e decolonizzazione: quale il male assoluto?

Gianni Toffali



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -