16enne scappa in Marocco dopo una rapina, arrestato al ritorno

PORDENONE, 19 AGO – Rapina dello smartphone un coetaneo e per sfuggire alla giustizia se ne va in Marocco: al rientro viene fermato all’aeroporto di Bologna e portato in una comunità. Si tratta di un sedicenne marocchino, residente a Pordenone, che lo scorso 6 maggio, assieme a un’amica, aveva avvicinato un ragazzino con una scusa. Nel parcheggio Candiani, vicino la stazione di Pordenone, la vittima era stata attirata nella trappola con la promessa di un incontro galante da parte della ragazzina, che lo aveva contattato in chat. Una volta sul posto, il ragazzino aveva invece avuto a che fare con altri due ragazzi, che lo avevano rapinato dello smartphone e del denaro.

Le indagini della Polizia avevano portato a individuare i responsabili ma, pochi giorni dopo, il sedicenne era fuggito in Marocco, paese d’origine della famiglia. La notte scorsa il minore è stato individuato dagli agenti della Polizia di Frontiera all’aeroporto di Bologna, mentre rientrava in Italia su un volo proveniente da Marrakech. (ANSA)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -