Orrore a Roma, trovate gambe in un cassonetto

I resti di un cadavere sono stati trovati in un cassonetto a Roma. A fare l’agghiacciante scoperta è stata una ragazza, ieri sera, in viale Maresciallo Pilsudski: nel cassonetto c’erano delle gambe, dai primissimi accertamenti, presumibilmente di una donna.

La ragazza, appena si è resa conto della macabra scoperta, ha dato l’allarme alle forze dell’ordine. Sul posto è intervenuta la polizia. La scientifica e il medico legale hanno effettuato degli accertamenti e sul caso sta indagando la Squadra Mobile.

Un uomo sarebbe stato ripreso da una telecamera di un esercizio commerciale mentre gettava qualcosa all’interno del cassonetto. Lo si apprende da fonti investigative. L’uomo sarebbe stato immortalato la notte tra il 14 ed il 15 agosto dopo essersi avvicinato in auto. A dare l’allarme ieri sera è stata una nomade che stava rovistando nel bidone dell’immondizia nei pressi del galoppatoio di Villa Glori. Le gambe erano legate tra loro con nastro adesivo da pacchi. Al setaccio, da subito, i bidoni dell’immondizia della zona per cercare le altri parti del corpo che finora non sono state ritrovate. ansa



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -