Migrante già espulso distrugge auto con una mazza di ferro: denunciato a piede libero

CERVIGNANO DEL FRIULI (Udine) – Clandestino distrugge una Bmw con un grosso tondino di ferro senza motivo; è successo nelle prime di venerdì 11 agosto, vicino alla zona della stazione di Cervignano del Friuli.

Come scrive il Gazzettino,  l’uomo, un marocchino, viene notato mentre, con una mazza di metallo, si accanisce contro una vettura in sosta.

In molti, allibiti, chiamano i carabinieri che arrivano poco dopo sul posto. Alla vista delle divise, lo straniero afferra un pezzo di vetro e si ferisce alle braccia. I militari dell’Arma, dopo averlo immobilizzato, chiamano il 118 che lo porta in ospedale in ambulanza. Le lesioni da taglio si rivelano superficiali e il clandestino viene dimesso dopo poche ore.

Viene identificato: non era conosciuto in provincia di Udine ma alcuni giorni fa era stato raggiunto da un decreto di espulsione emesso dal questore di Trieste, provvedimento che non ha affatto rispettato, raggiungendo invece Cervignano; è stato denunciato a piede libero per danneggiamento e multato per ubriachezza dai militari dell’Arma della stazione di Cervignano e della Compagnia di Palmanova che hanno posto sotto sequestro il tondino di ferro.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -