Roma, ennesimo bus distrutto a sassate dai nomadi

Sassi contro bus deposito Magliana via Candoni

Un fitto lancio di sassi contro un bus notturno con una pietra che ha mandato in frantumi il vetro della porta posteriore del mezzo pubblico. E’ accaduto ad un autobus Atac della linea N5 appena uscito dal deposito di Magliana su via Luigi Candoni, a due passi dalla baraccopoli del Municipio Arvalia. Illeso l’autista, che stava cominciando il turno di notte. I fatti, denunciati dalla leader del sindacato degli autoferrotranvieri Cambia-mento m410. Sul posto per accertare l’accaduto gli agenti di polizia del commissariato San Paolo.

Sassaiola contro il bus

I fatti hanno preso corpo intorno alle 23:45 del 10 agosto. Appena superata la sbarra del deposito Atac il bus N5 è stato preso di mira dal lancio di sassi ad opera di ignoti. “Ogni giorno i rom giocano con noi al tiro al bersaglio – denuncia Micaela Quintavalle -. La polizia locale è lì notte e giorno ma da disposizioni superiori non puo intervenire. Tutti sanno. Da sempre“.

Cosa aspettiamo ad intervenire?

Atti vandalici non nuovi, come denuncia ancora la ‘pasionaria’ del sindacato degli autoferrotranvieri: “I rom rubano gasolio e batterie vetture. Vandalizzano le auto private dei colleghi. Ci tirano massi che pesano chili contro i bus e nessuno interviene. Cosa aspettiamo? – si domanda Micaela Quintavalle -. Che non il vetro di un mezzo ma la testa del conducente venga frantumata in quel modo per poter intervenire?”.

www.romatoday.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -