Nave Ong spagnola traghetta migranti a Pozzallo “perché in avaria”

“Abbiamo avuto poco fa l’autorizzazione a entrare nel porto di Pozzallo e a far sbarcare le persone che abbiamo soccorso in mare”. Lo dice a Radio Popolare Riccardo Gatti, uno dei capi missione della Ong spagnola Proactiva open arms, da 72 ore bloccata in mare in attesa di ottenere il permesso da parte delle autorità italiane.

“La nave Golfo Azzurro è stata autorizzata, a seguito di dichiarata avaria all’apparato motore – afferma in una nota la Guardia Costiera italiana -, per motivi inerenti la sicurezza della navigazione, a entrare nelle acque territoriali italiane, per dirigere verso Pozzallo”.

“La Guardia costiera italiana ci ha autorizzati – afferma Gatti – tanto all’ingresso nel porto, quanto allo sbarco. Ci saranno tutte le normali procedure di sbarco, comprese le visite mediche ai migranti”.

“Per fortuna questa paradossale situazione si sta risolvendo – conclude il capo missione di Proactiva – di certo continueremo con le nostre attività di soccorso in mare”. adnkronos



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -