Islam, Pakistan: operaia non vuole lasciare il lavoro, decapitata dal marito

Un uomo nella provincia pachistana del Punjab ha decapitato la moglie 37enne perché si rifiutava di lasciare il lavoro. Secondo The Indian Express, che ha citato la polizia, Nasreen, madre di tre bambini, è stata trovata morta domenica dai figli e dai vicini nella sua casa di Manga Mandi, 41 chilometri da Lahore.

Stando alle prime indagini, la donna è stata assassinata dal marito Afraheem in nome dell’onore, ha spiegato Maher Mumtaz, sovrintendente di polizia. Nasreen era assunta come operaia in una fabbrica della zona di Raiwind, ma il marito non tollerava che lavorasse. Nonostante l’opposizione del consorte, la donna aveva continuato a lavorare.

Secondo i figli della vittima, citati dal poliziotto, la madre dormiva quando il marito la ha aggredita con una ascia dopo aver chiuso a chiave la stanza. Dopo che il sospetto ha lasciato la causa, con l’aiuto dei vicini i figli sono riusciti ad aprire la stanza e hanno trovato la donna riversa in una pozza di sangue con la testa mozzata. La caccia all’uomo è cominciata, ha concluso l’ufficiale. askanews



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -