Libia 2011, Berlusconi a Napolitano: “Ricostruzioni autoassolutorie”

“Sull’intervento del 2011 in Libia contro Gheddafi decise il governo allora in carica, guidato da Silvio Berlusconi, nel quadro di una “forte dimensione internazionale” e non certo in un confronto a due tra italiani e francesi”. Lo afferma in un’intervista a ‘Repubblica’, il presidente emerito della Repubblica, Giorgio Napolitano, che respinge la visione “ridicolmente distorta” sostenuta da esponenti del centrodestra e del M5S secondo cui sarebbe stato lui a scegliere di appoggiare la missione militare francese, decisa da Nicolas Sarkozy.

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

Non mi piacciono le ricostruzioni interessate e autoassolutorie“. Lo afferma Silvio Berlusconi, a proposito delle parole dell’ex presidente della Repubblica.

“Per fortuna – aggiunge Berlusconi, secondo quanto riportato dal Tg2 – il tempo è galantuomo. L’importante è che Napolitano abbia riconosciuto che ero contrario all’intervento militare in Libia”.

Berlusconi nel 2011: “Sono stato sempre contrario alla guerra in Libia”



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -