Abusi su minori a Catania: arresti nella setta religiosa “cultura e ambiente”

Per oltre 25 anni avrebbero commesso abusi sessuali su minori all’interno di una congregazione religiosa di Aci Bonaccorsi, in provincia di Catania. Per questo la Polizia Postale e delle Comunicazioni etnea, su delega della Procura catanese, ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere ed agli arresti domiciliari emessa dal gip di Catania nei confronti di 4 persone ritenute responsabili di associazione a delinquere finalizzata alla violenza sessuale aggravata ai danni di minori.

L’indagine ha preso avvio lo scorso anno, quando la madre di una ragazzina denunciò alla Polizia Postale di Catania i reiterati abusi sessuali subiti dalla figlia all’interno di una congregazione religiosa, denominata “Associazione Cattolica Cultura ed ambiente”, ad Aci Bonaccorsi, fondata da un sacerdote ormai deceduto, e gestita da uno degli arrestati. Si tratta di una comunità composta da circa 5mila persone, un gruppo chiuso, con selezione d’ingresso ad organizzazione di tipo fortemente gerarchico, al cui vertice vi è uno degli arrestati affiancato da altri soggetti con incarichi direttivi, denominati “12 apostoli”.

All’interno della Comunità, formalmente dedita alla vendita di prodotti agricoli coltivati dagli affiliati (con proventi di migliaia di euro mensili), venivano perpetrati, da moltissimi anni, atti di violenza sessuale ai danni di minorenni,qualificati come azioni mistiche e spirituali, aventi valenza religiosa. (askanews)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -