Pinotti: l’Italia aiuterà la Libia a salvare i migranti

“Quello dell’afflusso della migrazione irregolare e illegale è un tema che il governo ha affrontato con le difficoltà del caso e che il cittadino sta vivendo con preoccupazione. Questa immigrazione illegale è gestita da una rete di scafisti: sono criminali che lucrano su queste persone. E noi non possiamo accettare che l’immigrazione sia gestita da una rete criminale. Prima in Libia non c’era la possibilità di una collaborazione concreta perché non c’era una richiesta da parte loro. Altrimenti sarebbe stata un atto ostile, un atto di guerra. Ma nel momento in cui il Presidente Sarraj dice di avere bisogno di un aiuto, anche per capacità navali limitate, pensiamo che si debba dire di sì.

In realtà Sarraj ha negato di aver chiesto  aiuto all’Italia  Libia, Sarraj sbugiarda Gentiloni: mai chieste navi italiane per fermare i trafficanti

L’Italia farà sostanzialmente sostegno e accompagnamento per quello che la guardia costiera libica sta attualmente facendo. Sarà una missione bilaterale dove saranno anche i libici ad impegnarsi alle frontiere per salvare i migranti“.

Sono le parole del ministro della Difesa Roberta Pinotti, in occasione della prima serata del festival Capalbio Libri.

“La Libia ha chiesto a noi di intervenire – specifica il ministro, sapendo di mentire – Penso che sia un segnale positivo che la Libia si fidi dell’Italia: noi siamo maggiormente coinvolti perché tutto il tema della migrazione clandestina ricade direttamente sul nostro Paese. Ma sarebbe sbagliatissima una strategia non coesa con l’Europa. Noi continuiamo ad essere nella missione Sophia e questa sta addestrando la guardia costiera. In primis noi abbiamo il dovere di salvare le persone e di contrastare la rete degli scafisti. L’abbiamo fatto già con Mare Nostrum e poi con Sophia. Ma non c’è dubbio che il tema delle migrazioni debba essere gestito con legalità e regole. È sbagliato accogliere chiunque, perché esiste una compatibilità di numeri con la capacità di integrare”. (con fonte askanews)



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -