La violentano e fanno il video, due marocchini arrestati

VIAREGGIO (LUCCA), 29 LUG – Una giovane marocchina è stata violentata per una intera notte da due connazionali che hanno anche filmato l’ “impresa” con un telefonino. I due sono stati arrestati dalla polizia.

E’ accaduto a Viareggio (Lucca) dove la donna, che aveva poi convinto uno dei due a lasciarla andare e ad accompagnarla alla stazione ferroviaria, ha dato l’allarme ad alcuni passanti trattenendo uno dei suoi aguzzini per la maglietta. E’ stato un poliziotto libero dal servizio, a passeggio con il suo cane, ad intervenire per bloccare l’uomo che ha poi condotto gli uomini del commissariato di Viareggio nella casa in cui si era consumata la violenza, nella quale si trovava il complice e dove è stato trovato il telefonino con il video dello stupro ed i coltelli usati per minacciare la donna. (ANSA)

Violenza sessuale aggravata, lesioni e sequestro di persona; questi i reati contestati a Manar Abdelfattah, di 25 anni e Chaoub Rachid di 27 anni; entrambi marocchini senza fissa dimora ed irregolari sul territorio nazionale, che adesso si trovano in carcere a Lucca a disposizione dell’autorità giudiziaria e del pm Aldo Ingangi.  lagazzettadiviareggio.it

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -