Migranti, Orban e il gruppo Visegrad a Gentiloni: “Chiuda i porti”

Dopo l’Austria, l’Ungheria attacca Roma sui migranti: l’Italia dovrebbe ‘chiudere i porti’ per arginare i flussi migratori dal Mediterraneo, secondo il premier ungherese Viktor Orban che con gli altri leader del gruppo di Visegrad (oltre all’Ungheria, Repubblica Ceca, Slovacchia e Polonia) ha scritto una lettera in questo senso al presidente del Consiglio Paolo Gentiloni. Secondo Orban, che non esclude l’opzione militare, il problema deve essere risolto in Libia.

Duro botta e risposta tra il ministro degli Esteri austriaco Sebastian Kutz – che ha mandato i mezzi corazzati al Brennero per impedire l’accesso ai migranti – e Angelino Alfano, a Vienna per organizzare la presidenza italiana dell’OCSE dal 2018. Kurz: lasciamo i migranti a Lampedusa

Il primo a parlare è stato Kurz: ha detto chiaramente che “se l’Italia continuerà a far arrivare migranti verso nord allora chiuderemo i nostri confini” e ha anche tentato di far bloccare i migranti sulle coste o sulle isole: “Pretendiamo che venga interrotto il traghettamento di migranti illegali dalle isole italiane, come Lampedusa, verso la terraferma”.



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -