Brescia, 40enne licenziato si impicca in azienda

Un quarantenne bresciano si è tolto la vita all’interno dell’azienda che proprio pochi giorni fa lo aveva licenziato. Avrebbe dovuto lasciare il lavoro a fine mese anche se non sembra solo questo alla base del tragico gesto. A volte i problemi si assommano. L’uomo ha infatti lasciato un biglietto dove spiegherebbe di essersi suicidato perché in crisi con la moglie. Era padre di due figli, un maschio di 16 anni e una bambina di otto.

È accaduto a Villanuova sul Clisi, in provincia di Brescia. L’uomo si è impiccato prima delle otto di questa mattina ed è stato trovato dai colleghi.



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -