Zanda (Pd): lo ius soli a settembre va in Aula senza modifiche

La legge sullo Ius soli “non è archiviata” e se oggi era necessario il rinvio perchè in Senato “mancherebbero una trentina di voti”, a settembre il Pd lo porterà in Aula confidando nell’approvazione “senza modifiche” rispetto al testo approvato dalla Camera. Lo dice il capogruppo Dem a palazzo Madama, Luigi Zanda, in un’intervista al Corriere della Sera, continuando a ritenere possibile la fiducia sul provvedimento: “Può diventare necessaria se abbiamo a che fare con 50mila emendamenti di Calderoli…”.

Quanto alle resistenze di Ap, Zanda dice: “Il centrodestra di Alfano non ha mai dichiarato di non volerlo, e d’altra parte lo ha votato alla Camera. Ha solo detto che in questo momento non è opportuno”. Dunque “non vedo ragioni per modificare il testo approvato alla Camera, e non capisco come tutto un mondo che fa riferimento alla dottrina sociale della Chiesa sull’accoglienza possa non riconoscere diritti già costituiti”. (askanews)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -