Il tedesco Schulz: “Punire finanziariamente i Paesi Ue che rifiutano migranti”

Il leader del Partito socialdemocratico tedesco (Spd) e rivale di Angela Merkel alle elezioni generali del 24 settembre, Martin Schulz, chiede di punire finanziariamente i paesi dell’Unione Europea che rifiutano di accogliere i rifugiati. ”

Nel quadro della prossima pianificazione del bilancio, formuleremo il piano finanziario come un patto di solidarietà”, si legge in un documento al quale ha avuto accesso la Dpa e che Schulz ha previsto di presentare domani a Berlino. “Nel piano deve essere chiaramente definito che i Paesi che si rifiutano di essere solidali su questioni importanti devono avere svantaggi finanziari e non possono aspettarsi la piena solidarietà della Germania e degli altri Stati”, sostiene la lettera.

Secondo il socialdemocratico, la solidarietà non è una strada a senso unico. “Chi rifiuta categoricamente l’accoglienza dei richiedenti asilo o svolge pratiche fiscali sleali – ha sottolineato nel documento – si comporta in modo non solidale”. Schulz ha insistito sul fatto che l’Europa abbia bisogno di un meccanismo per consentire il trasferimento dei profughi da un paese membro all’altro nel caso in cui il primo sia sopraffatto dagli arrivi. “I paesi che fanno il loro dovere devono ricevere appoggio economico”, sostiene l’ex presidente del Parlamento europeo. (AdnKronos/Dpa)



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -